Tutti diciamo di volere il successo ma……

Cosa faccio per raggiungere il Successo?

Che cosa è per te il successo? quanto ti dai da fare per avere successo nella tua vita ?

Facciamo un gioco!!!

Sii concentrato e focalizzato su te stesso e individua quale delle seguenti affermazioni ti appartiene di più.

– Io avrò successo

– Io potrei avere successo

– Io posso avere successo

– Quelli che hanno successo sono degli imbroglioni

– Quelli che hanno successo sono raccomandati

– Quelli che hanno successo sono figli di papà

– Io ho paura di avere successo

– Io dubito che avrò successo

– Io non avrò successo

– Io non ho successo

– Io ho successo

– Io credo di avere successo

– Io non credo di avere successo

– Io potrò avere successo

Molte delle affermazioni menzionate contenenti verbi come potere, dubitare, credere o l’utilizzo di tempi quali futuro e condizionale, presuppongono una potenza e non un atto.

È probabile che il 90% non abbia risposto “Io ho successo”.

Se questo vale anche per te è bene sapere che il motivo risiede nel fatto che nel tempo si sono generate dentro di te “convinzioni limitanti” che ti bloccano nell’evoluzione e ti rendono “pigro”.

Le affermazioni che includono parole come “dubitare”, o frasi come “non ce la posso fare” rappresentano di per sé l’enorme ostacolo che metti tra te e quello che desideri realmente.

Se non desideri fermamente qualcosa, se sei convinto di non poter ottenere ciò che desideri, come puoi agire per creare il tuo successo?

Non voglio cadere nella banalità ma il primo nemico di te stesso sei soltanto tu.

Come fare per soppiantare le convinzioni che ti limitano nell’azione e combattere il nemico che hai dentro?

La prima cosa da fare è rivalutare i messaggi mediatici fuorvianti come “Hai tutta la vita davanti” o “la speranza è l’ultima a morire”

Messaggi che si insinuano nella testa delle persone e che programmano il cervello a rimanere paralizzati invece che ad agire.

Visto che hai tutta la vita davanti è probabile che tu non ne sia il protagonista, che tu stia vivendo la vita che qualcun altro ha progettato per te; fermati un momento prenditi del tempo e ascoltati, questo è ciò che realmente vuoi?

“La speranza è l’ultima a morire” è una delle mie preferite, è come dire affido alla mia amica Speranza, al fato, ad un ologramma il compito di risolvermi i problemi o di creare il mio futuro. Ogni volta che non agisci, non ti impegni, non sei profondamente convinto di quello che vuoi, non ti attivi per ottenerlo e stai certo che nessuno lo farà al posto tuo.

Per cui forza!! Comincia da questo istante a programmare il tuo cervello, nutrilo di pensieri sani, che alimentano la tua azione quotidiana verso il cambiamento che è migliore per te, e ricorda che i pensieri di oggi creano la realtà di domani.

Dedicati del tempo per stare centrato e focalizzato su te stesso e prova a ripercorrere la tua vita a ritroso con gli occhi di oggi, sono certa che prenderai consapevolezza di tutte le volte che hai avuto successo.

Il successo non è solo quello iconograficamente riconosciuto dalla nostra società racchiuso nelle parole Potere e Ricchezza; prova a pensare a tutte le battaglie che hai combattuto per superare determinati ostacoli, un’ educazione severa, un momento difficile, una perdita affettiva importante, una malattia, potresti apprezzare quanto valore c’è dentro di te e di quanto sei capace.

Il successo “iconografico” al confronto è una passeggiata di salute.

Non dare tutto per scontato, c’è una grande forza dentro di te della quale cominciare a prendere consapevolezza.

La differenza tra chi ha successo e chi non ha successo è caratterizzata da 2 parole fondamentali “consapevolezza e convinzione”.

Adesso fatti nuovamente la domanda: cos’è per me il successo?

 

Leave a Comment

Scrivi qualcosa e primi INVIO